A TU PER TU CON I CAMPIONI

Trieste capitale invernale del trail running con La Corsa della Bora

Sala Bazlen, Palazzo Gopcevich,
via Rossini 4, Trieste
4 gennaio 2019, ore 18.00
ingresso libero

Trieste e lo sport, una manifestazione unica nel suo genere e tanti campioni di ieri e di oggi ad onorarla con la loro partecipazione.

Se ne parla in una serata aperta a tutti, dove gli atleti italiani già confermati per questa edizione racconteranno i loro successi, la loro capacità di essere campioni nello sport tanto quanto nella vita.

 

Si parlerà di trail e delle caratteristiche di questa specialità, di territorio e scenari unici nel suo genere.

Il talk show, moderato dal giornalista sportivo Maurizio Lorenzini, si svolgerà venerdì 4 gennaio alle ore 18.00, nella Sala Bazlen di Palazzo Gopcevich (via Rossini, 4, Trieste) e sarà aperto dall’Assessore allo Sport del Comune di Trieste, Giorgio Rossi, assieme al Direttore di gara, Tommaso de Mottoni.

Giorgio Calcaterra, Marco De Gasperi, Franco Collè, Matteo Lucchese, Simona Morbelli, Fulvio Massa, Cristiana Follador, Alexander Rabensteiner,  Peter Kienzl ci racconteranno le loro imprese, frutto di allenamento, impegno e professionalità, ma quel che più sorprende è la loro grande semplicità ed umiltà.

Ecco quindi che le cose straordinarie diventano quasi normali; anche questo significa essere campioni.

Marco De Gasperi, ottimo atleta con numerosi successi nella sua carriera, promotore delle corse in montagna, oggi allena i ragazzi trasmettendo loro la sua passione.

Franco Collè, ingegnere e campione di corsa in montagna, vincitore, quest’anno, per la seconda volta del Tor Des Geants.

Giorgio Calcaterra a 45 anni corre ancora forte come pochi, ha vinto tantissimo nelle gare lunghe; impegno nella lotta al doping ma soprattutto tanta sana normalità. Come una persona normale diventa, e resta, campione.

Fulvio Massa, tecnico del team nazionale di trail, fisioterapista, sa avvicinare come pochi la gente al mondo trail.

Simona Morbelli, più volte atleta della nazionale trail, gareggia ancora a buon livello.

Cristiana Follador, “la guerriera del Valdobbiadene”, chiamata ancora una volta in nazionale trail, vincitrice della prima edizione di Ipertrail, torna con la sua carica di ottimismo ed entusiasmo.

Matteo Lucchese, campione italiano in carica 100 k e vice campione sulla 50, gare su strada, ma gli piace correre off road.

Gli altoatesini Peter Kienzl e Alexander Rabensteiner, vincitori ex equo della prima edizione di Ipertrail tornano assieme a Jimmy Pellegrini, record mondiale con 20.320 di dislivello superati in 24 ore, che con Rabensteiner ha condiviso l’incredibile impresa della Sky Run South Tyrol, 770 chilometri e 60mila metri di dislivello in dodici giorni.

 



Facebook