Foto e Classifiche 2017 S1 Trail S1 Half S1 Ipertrail – La Corsa della Bora

CLASSIFICHE 2017

Classifiche S1 Trail 57 km & S1 Half 21 km
Classifiche S1 Ipertrail e S1 Ipertrail Team

FOTO 2017

la corsa della bora 2017 mauro bernazza

la corsa della bora 2017 matteo indri la corsa della bora 2017 Giuseppe Mandorino la corsa della bora 2017 Tadej Maligoj la corsa della bora 2017 Stefano Barelli e Massimiliano Modena la corsa della bora 2017 foto ipertrail 2017 foto s1 dog 2017 la corsa della bora 2017 la corsa della bora 2017

E’ stata una Corsa della Bora a tutti gli effetti. Non solo perché la Bora ha soffiato su un cielo terso e soleggiato, ma in quanto questa giornata è stata permeata completamente dallo spirito del Vento. Uno spirito che ha travolto e affascinato tutti i partecipanti.

Un vento gelido e tagliente ed il caldo abbraccio di ospitalità dei volontari sul percorso.

La durezza del terreno e la serenità e gioia dei volti di chi si è incontrato facendo questo viaggio.

La fatica nell’affrontare le asperità e la soddisfazione di arrivare alla fine.

Le difficoltà lungo il percorso che diventano pretesto per trovare nuovi modi per superarle.

La scorrettezza di qualcuno che fa si che molti tendano la mano in un aiuto disinteressato.

La bocca arsa dal freddo ed una zuppa calda ad un punto di ristoro.

La sofferenza che è anticamera dell’appagamento più completo.

La gioia più grande, data dalle cose più semplici.

L’umiltà di quando si riconoscono i propri limiti, come mezzo per raggiungere traguardi impensabili.

Un avversario nella competizione che diventa stimolo e ragione di un successo.

Il nemico, che di fronte ad un obiettivo comune, diventa il miglior alleato.

L’eccitazione e la tensione prima della gara e la sensazione di pace dopo una doccia bollente.
Nello sport, come nella vita, le cose che valgono di più sono quelle per cui fatichiamo.

I traguardi più importanti sono i più sofferti.

La Bora riassume alla perfezione queste dicotomie in un contrasto di gelo e calore, di asperità e bellezza che si riflette in tutta la manifestazione.

Nel 2016 ho scritto una pagina di ringraziamenti. Nel 2017 non ringrazio solamente, ma racconto quanto è stato fatto.