Collaborazioni e Ringraziamenti La corsa della bora – S1 Trail 2016

La Corsa della Bora non è stata solo una gara o un evento sportivo: è stata principalmente una giornata fantastica che ha coinvolto un gran numero di persone, enti ed aziende. La felicità nel leggere centinaia di messaggi di ringraziamento pervenuti in questi giorni è incontenibile, e se abbiamo scelto solo la giornata di oggi per fare altrettanto, è solo perché, subito dopo la chiusura della S1, abbiamo voluto portare a termine tutte le operazioni pratiche e burocratiche indispensabili per chiudere in bellezza e correttezza questo bellissimo evento. Ora è il momento di dire grazie a tutti voi.  In Primis la Provincia di Trieste ed il Vice Presidente Igor Dolenc, che ci ha aiutato ad organizzare un percorso così articolato e lungo.

Partendo da Muggia, ringraziamo il Comune di Muggia e il Vice Sindaco Laura Marzi che ci ha supportato fin dal principio ed era presente anche sulla linea di partenza a dare il via alla Corsa della Bora. Grazie a Graziano Ferlora e Luciano Comelli e tutta la Evinrude per il supporto sul campo e l’aiuto ad organizzare e gestire la partenza a Muggia e all’ Obelisco con Ariella, Roberto, Elisabetta, Antonio,  Marina e Viviana, le fantastiche Befane tuttofare.

I nostri volontari a quattro zampe della U.CI.O. Unità Cinofile Operative Onlus, in ordine di anzianità dei cani: Alessandra con Angy, Marco con Matrix, Cristiano con Jigen, Alessio con Oliver, Lorenzo con Balù, Lorenzo con Lumpy, Edoardo con Brienne, Nicole con Kira,  Elita con Margot. Elena,  Enrico. Instancabili ad indispensabili nel dare assistenza lungo il percorso. Un grazie di cuore e speriamo di avervi come colonna portante della S1D (S1 Dog), nel 2017

Il calore e l’ospitalità della Srenja Dolina e del presidente Franko Pečar, che con tantissimi volontari di Dolina hanno accolto i partecipanti della 53 km nel bellissimo Frantoio di Dolina, con un ristoro ricchissimo e un’ospitalità che ha fatto sentire tutti a Casa. Un sentito grazie a Radovan, Franko, Roby, Jasmin, Jure, Johana, Tanja , Martin, Elisa, Milan, Nadia, Vladi, Boris, Mauro, Viviana e Jessica.
Il Comune di San Dorligo della Valle con l’Assessore Franka Žerjal ci ha accolto nella bellissima riserva della Val Rosandra, facendola conoscere a tanti concorrenti da tutta Europa. In questi mesi abbiamo lavorato a stretto contatto della Riserva Naturale della Val Rosandra e con Claudia Ferluga per valutare il passaggio della gara nel massimo rispetto del delicato ecosistema della riserva. Ringraziamo caldamente per il supporto e la collaborazione anche questi Enti.
Giunti a San Lorenzo, siamo stati accolti dal Ristorante “Il Pozzo” con la sua jota e creme carsoline. Tiziana, Giuliana, Doriana e Davide, hanno lavorato instancabilmente al ristoro ed il loro benvenuto ha scaldato e rinfrancato i concorrenti dopo le fatiche della val Rosandra.
Ringraziamo l’Assessore allo sport del Comune di Trieste, Edi Kraus e l’ufficio coordinamento eventi per il grande aiuto e supporto nell’organizzazione di questa giornata e per la presenza sulla Start line.
Al Ristobar Camping Obelisco la signora Cinzia ha preparato un brodo caldo che ha rifocillato i partecipanti e Laura, Roberto, Marina ed Enrico con l’aiuto dei ragazzi della Scuola IAL FVG ad Indirizzo Turistico, hanno dato un apporto fondamentale alla manifestazione con il ristoro di metà gara. Il ristoro Obelisco è stato un vero e proprio angolo di ristorazione ed accoglienza tipicamente triestino.
A Contovello Roberto e Neva ci hanno fornito gli spazi per il ristoro dove Paolo e Tiziana con i ragazzi della Scuola IAL FVG ad Indirizzo Turistico hanno creato un ristoro fantastico accogliendo i partecipanti dopo lo sprint della Napoleonica.
Santa Croce Ivan e Francesca ci hanno accolto con Max al Bennigan’s Pub 1902 con leccornie di ogni genere e delle salsicce alla griglia che hanno tentato molti concorrenti. Li ringraziamo per il loro impegno.
Il Comune di Aurisina e l’assessore Andrej Cunja ci hanno aiutato nel far passare la gara sulla bellissima Strada della Salvia e Sentiero dei Pescatori e ci hanno supportato nell’organizzare il passaggio in strada Costiera. Li ringraziamo di cuore per il supporto.
Alla palestra di Aurisina si sono occupati di tutto i volontari della Associazione Nazionale Cravatte Rosse del I° San Giusto, che hanno gestito con un’efficienza militare e con calore familiare il ristoro. Un grazie di cuore anche a loro Presidente, il colonnello Giuseppe Nunziata, al loro Segretario Mauro Pierazzi e a Pierpaolo Purelli, che ha coordinato il punto di ristoro con Roberto, Mauro, Nadia, Dario, Alessandro, Paolo, Livio, MariaTeresa – e il custode della palestra di Aurisina, Valter
Angeli custodi durante tutta la manifestazione, i ragazzi delSoccorso Alpino, coordinati da Stefano Perper: Gabriele, Lorenzo, Francesco, Stefano, Roberto, Matteo, Adriano, Alessandro, Paolo,  Matej e Renato. Hanno vegliato sulla sicurezza dei punti più difficili della gara e sono intervenuti ad una velocità da record nel momento del bisogno. Tutta la nostra riconoscenza e un plauso per la velocità di intervento.
In perfetta sinergia con il Soccorso Alpino è intervenuta la Protezione Civile di Aurisina e Sgonico, coordinate da Diego Montagner e Lorenzo, che hanno garantito la sicurezza del costone tra Contovello ed Aurisina. Sempre sorridenti, pronti a dare indicazioni e gioviali con tutti, nonostante le tante ore al freddo. Nel tratto di Sgonico erano sul percorso Lorenzo, Jan, Aleksij, Alessandra, Christian e Gigio. Nel tratto di Duino Aurisina ci hanno supportato Ivan, Francesco, Corrado, Omar, Nicola, Matija e Diego.  Il nostro affetto e profonda gratitudine per il loro impegno sul territorio nel corso di tutto l’anno.
Gli attraversamenti in costiera, un punto di estrema attenzione e responsabilità, sono stati resi possibili grazie all’Associazione Nazionale Carabinieri Volontari, che con 22 volontari hanno presidiato il passaggio, garantendo un transito in sicurezza per tutti i concorrenti.  Grazie al Generale C.A. Michele Ladislao, al Presidente nucleo vol.e p.c.F.V.G. c.re Lo sole Maurizio
e al Coordinatore del Distaccamento M.llo Francesco Santo per la loro preziosissima collaborazione e l’impegno profuso. 
Grazie a voi e ai medici e paramedici coordinati da Enrico Basaldella che si sono presi cura di noi tutti.
Grazie per lo spettacolare arrivo a Portopiccolo, reso possibile dalla volontà e dall’impegno di Silvia Pasut, Matteo Di Biagi, Margherita De Eccher, Camila Broz, Sara Baschirotto, Rosy Privitelio e di tutto il personale dei ristoranti e dell’hotel.
A Portopiccolo Maurizio, Dejan, Gabriella e Fulvio, hanno dato il benvenuto ai concorrenti assieme alle fantastiche grappe di Piolo e Max che hanno rinfrancato i concorrenti all’arrivo assieme al caffè San Giusto. Ringraziamo tutti di cuore.
L’aiuto di Elisabetta Emmanuele, Marco Momi e Livio Rizzo con il loro staff ha dato sollievo per le fatiche con massaggi e fisioterapia all’arrivo a quasi 700 concorrenti, ringraziamo loro per il lavoro svolto e Palextra per gli ottimi prodotti messi a disposizione.
Un sentito grazie a Luca, Sergio e Davide per il duro lavoro di balisaggio durante i giorni freddi e bagnati prima della gara. Un lavoro da dietro le quinte che però è fondamentale per la manifestazione. Ringraziamo i fotografi di foto Pozzar, e ancora Matteo Indri, Mauro Gubani e Massimo Tommasini per le fantastiche immagini che hanno realizzato.
Grazie ai ragazzi della Scuola IAL FVG ad Indirizzo Turistico delle classi 2 e 3 D per il duro lavoro ai ristori, ai controlli materiali e di supporto alla logistica e deposito sacche. Bravissimi e futuri operatori turistici di grande volontà e talento. Emily Bernobich, Marco Corossi, Marco D’Oronzo, Luca Percavassi e Davide Pasuppo, Elvira Basimani, Diana Ajila e Sara Anotnich della Classe 2D e Diego Vattovaz, Balan Maria e Denise Clogero, Rojda Tutach e Maria Andrea Valerio della Classe 3D. Un grazie al Direttore Gabriele De Simone e ad Anna Gandini per aver creduto nell’iniziativa.

I volontari dell’ICS ci hanno aiutato durante questa giornata dando un apporto fondamentale e dimostrando che l’integrazione e le iniziative multiculturali non solo sono possibili, ma rappresentano una risorsa inestimabile.
I ragazzi di MIMA Sport 2, Roberta, Giuliano ed Andrea, che ci hanno aiutato tantissimo con le iscrizioni e la consegna dei pettorali diventando un punto di riferimento per la nostra gara. Grazie anche a Stefano e aTrack & Field per essere stato il nostro punto di iscrizioni ed informazioni a Basovizza.
Ringraziamo Acegas per le borse eco sostenibili per la raccolta differenziata, uno spirito di tutela ambientale che rispecchia a pieno lo spirito di tutela dell’ambiente della Corsa della Bora. Trieste Trasporti ha garantito un servizio navetta puntuale ed efficiente rispettando al secondo la tabella di marcia. Un grazie ad Alessandro Piemonte, Roberto Varin e Mauro Pipan della Provincia di Trieste.

Dulcis in fundo ringraziamo Radio Punto Zero, Discover Trieste, Noene, Isostad, Miamo, Pasta Zara, Keforma, Casato Unico, Miele Andreini e Tisamiel, Eppinger e Goccia di Carnia che hanno creduto in questa manifestazione fin dal primo momento, e i giornalisti e blogger, che, con Cristina Favento e Giada Marangone, hanno fatto sì che la nostra Corsa della Bora superasse i confini del territorio per diventare fin da subito un evento nazionale. Ci vediamo il 6 gennaio 2017!
 

Tommaso de Mottoni, Susanna de Mottoni, Nicola Santini