L’articolo 33 deroga gli articoli 10 e 22 del regolamento della Corsa della Bora. Per partecipare alla Corsa della Bora in caso di pandemia o epidemie, è necessario adeguarsi a quanto richiesto da Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri o da Ordinanza Regionale, oltre che all'osservanza dei protocolli di sicurezza scelti ed approvati per l'evento. E' necessario essere in possesso di un certificato medico rilasciato da un professionista regolarmente iscritto all’albo dei medici e che attesti l’idoneità all’attività fisica sulla base dell’esame dell’elettrocardiogramma, della pressione sanguigna e per gli atleti in età agonistica anche della spirometria. Per partecipare è necessario sottoporsi a tampone orofaringeo di screening SARS-CoV-2 PCR o antigene, il tampone deve essere effettuato entro le 72 ore dell’inizio dell'evento e dare risultato negativo. La negatività verrà certificata rilevata attraverso un braccialetto non trasferibile che verrà rilasciato dall’organizzazione su presentazione di un documento di avvenuto esame, rilasciato da un laboratorio riconosciuto dal SSN, oppure in seguito a tampone rapido presso il Bora Village. Non sarà possibile partecipare alla manifestazione senza il braccialetto di screening. Annullamento evento, o cessato obbligo di tampone: In caso di cessato obbligo di tampone il tampone non sarà richiesto. In caso di annullamento di evento,...

Alcune gare S1 offrono la possibilità di fare una doppia iscrizione, partecipando a due o più distanze. Le condizioni di partecipazione sono le seguenti: Può partecipare chi si presenta sullo start in tempo per la partenza della gara successiva e si sia regolarmente iscritto al challenge attraverso il modulo di iscrizione online. Se il Challenge consente di scegliere 2 o più distanze e se il concorrente non giunge in tempo per lo start della seconda distanza scelta, il concorrente può comunque partecipare alla seconda opzione. esempio: 80 + 42 km o 80 + 16 km. La 42 inizia alle 8.30, la 16 km inizia alle 11.30. Il concorrente si registra per la 80 + 42 ma arriva alla linea di partenza della 42 alle 8.31. Non gli sarà permesso di correre 42 km, ma può comunque correre 80 + 16. Il concorrente che termina le prove sarà presente in tutte le classifiche: "gara 1", "gara 2", "gara 1+2" Ai fini ITRA sarà inviato il punteggio della gara più lunga, o se conclusa, della combinata. I costi ed eventuali condizioni speciali sono indicati nel modulo di iscrizione.  ...

A partire dal 1 dicembre, I concorrenti avranno a disposizione in formato digitale disponibile per il download una “Race Guide”. La suddetta guida spiega in dettaglio il presente regolamento ed il percorso di gara ribadendone i concetti e ampliandolo con gli ultimi aggiornamenti. Tale guida è un documento ufficiale ad integrazione ed ampliamento del suddetto regolamento. Si noti che le informazioni riportate nella Race Guide dell'anno in cui si svolge la gara e nei profili altimetrici in essa pubblicati hanno da considerarsi definitive e sostituiscono ogni altra informazione online, eccezion fatta aggiornamenti dell'ultima ora inviati via email e pubblicati nella sezione "news" con la dicitura esplicita: "Sostituisce le informazioni presenti in Race Guide"...

Il Comitato Organizzatore si riserva di modificare il presente regolamento in qualunque momento per motivi che riterrà opportuni per una migliore organizzazione della gara, dopo averne dato comunicazione e ottenuto approvazione dalla FIDAL per la Trieste Urban Ecomarathon. Solo per Trieste Urban Ecomarathon, per quanto non previsto dal presente regolamento, valgono le norme tecnico statutarie della FIDAL e del G.G.G.. Eventuali modifiche a servizi, luoghi e orari saranno opportunamente comunicate agli atleti iscritti oppure saranno riportate sul sito internet www.s1trail.com  Inoltre la documentazione contenente le informazioni essenziali per prendere parte alla gara sarà consegnata dall’organizzazione unitamente al pettorale. L’Organizzazione si impegna a pubblicare sul sito www.s1trail.com alla sezione “news” eventuali aggiornamenti sul percorso e le condizioni di gara....

RECLAMI TRIESTE URBAN ECOMARATHON Eventuali reclami dovranno essere presentati nel rispetto delle norme della FIDAL e del R.T.I.   RECLAMI PER LE ALTRE GARE Sono accettati solo reclami scritti entro 30 minuti dall’ora di arrivo dell’ultimo concorrente, con consegna di cauzione di €300.00. La versione ufficiale del regolamento è quella redatta in lingua inglese. Contestazioni o dubbi interpretativi vanno risolti facendo fede alla versione ufficiale. Saranno valutate tutte le denunce di irregolarità inviate entro 30 minuti dall’arrivo dell’ultimo concorrente e correlate di: Documentazione fotografica chiara ed inequivocabile Testimonianza di tre persone (da verificare con i dati di gara ed i rilievi in nostro possesso) Se una denuncia di irregolarità verrà ritenuta fondata procederemo immediatamente ad applicare le sanzioni come da regolamento con la garanzia del completo anonimato di chi denuncia....

  Le navette post gara sono gratuite per gli iscritti Il servizio navetta per i ritirati è gratuito il trasferimento pre gara costa euro 3 per le gare da 21 e 57 km, 10 euro per la gara da 80 km (1h30 di viaggio) deve essere fatta tassativamente entro il 31/12 dalla propria scheda di iscrizione. Dopo il 31/12 il costo della navetta è di euro 10 per la 21 e 57 km e 25 per la 80 km e possono essere pagati al ritiro del pettorale. Per accedere al servizio pre gara è obbligatoria la prenotazione del servizio dalla propria scheda di iscrizione online. Non è necessario prenotare il servizio post gara. Non possono essere accettate prenotazioni tramite e-mail. La mancata prenotazione comporta l'esclusione dal servizio, senza eccezione alcuna La prenotazione va fatta non oltre il 31/12.    ...

  La corsa si svolge in ecosistemi naturali. I concorrenti devono tenere un comportamento rispettoso dell’ambiente, evitando in particolare di disperdere rifiuti, raccogliere fiori e molestare la fauna. E’ prevista la squalifica in caso di abbandono volontario di rifiuti lungo il percorso.   Verrà verificato che eventuali GEL, Barrette e materiale consumabile incartato sia marcato con il numero di pettorale del concorrente. Questo solo al fine di identificare eventuali rifiuti abbandonati lungo il percorso. Durante la gara sarà possibile re integrare le scorte alimentari ai ristori o alla base vita, a discrezione del concorrente, previa marcatura di tutti gli incarti.   Ogni concorrente, come indicato nel materiale obbligatorio, è tenuto ad avere con se un contenitore personale per i liquidi.   L'impatto ambientale dovuto alla produzione dei rifiuti di questo evento è limitato grazie ad azioni quali, ad esempio, l'uso di stoviglie e posate compostabili o riutilizzabili in luogo di quelle usa e getta, la dispensazione di bevande alla spina e l'utilizzo di modalità alternative di comunicazione e pubblicizzazione della manifestazione. Per ridurre al minimo l'utilizzo di materiali "usa e getta", sostituendoli con altri materiali riutilizzabili, possiamo utilizzare: • stoviglie e posaste in ceramica e metallo anziché in plastica; • borse e sacche in stoffa per la spesa anziché sacchetti...

  Vista l’estrema variabilità climatica e meteorologica, l’organizzazione pubblicherà due bollettini meteo sul sito www.s1trail.com alla sezione “news” con le seguenti finalità: Bollettino 1: a 5 giorni dalla gara, per informare sulle condizioni del percorso e le previsioni meteo. Bollettino 2: a 12 ore dalla partenza con gli ultimi aggiornamenti e risultato dell’ultimo rilievo sul percorso. In concomitanza con i Bollettini potranno essere fatte aggiunte o variazioni all’equipaggiamento suggerito.In caso di fenomeni meteo estremi, smottamenti o eventi che rendano il percorso impraticabile, saranno possibili variazioni dell’ultimo momento. Le eventuali variazioni saranno comunicate in modo chiaro e nel più breve tempo possibile ai partecipanti anche tramite addetti sul percorso nel caso in cui la gara sia in corso. In questi casi non è previsto alcun tipo di risarcimento ai concorrenti. Non è prevista la sospensione della gara in alcun caso: la data e la zona geografica sono di per se indicatori di una forte possibilità di maltempo, che viene considerato come una delle componenti fondamentali ricercate dall’atleta nella competizione.  ...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column][vc_column_text] La gara si terrà con ogni tipo di condizione meteo che consenta lo svolgimento in piena sicurezza. Qualora le condizioni fossero non favorevoli sono previsti percorsi alternativi e vie di fuga tali da consentirne lo svolgimento. Annullamento per forza maggiore e/o  sopravvenuta impossibilità di erogare la prestazione Prevediamo una policy di rimborso atta a tutelare al massimo il concorrente, tenendo conto che La Corsa della Bora è una manifestazione che richiede di sostenere ingenti costi nell’arco di tutto l’anno ed un processo di preparazione molto complesso. Abbiamo operato l’equivalente di un rimborso totale, al netto dei costi vivi sostenuti e dei flussi di cassa . Per gli annullamenti a 15 giorni o meno dall’evento prevediamo l’erogazione di un valore pari al 120% della quota nelle modalità descritte di seguito   90 giorni 75%: Annullamento per motivi di forza maggiore e/o  sopravvenuta impossibilità di erogare la prestazione a più di 90 giorni dall’evento offriamo due opzioni Rimborso del 75% della quota Trasferimento cedibile una volta anche a terze persone sull’edizione dell’anno successivo, o non cedibile a terze persone con validità di due anni.   60 giorni 80%: Annullamento per motivi di forza maggiore e/o  sopravvenuta impossibilità di...

Loading new posts...
No more posts