Vedo che la stessa gara ha distanza e dislivello diversi tra altimetria e regolamento, come mai?

Premesso che stiamo parlando di differenze di pochi metri, o qualche centinaio di metri di dislivello su quasi 170 km di percorso, le discrepanze non sono molte. Ma ci sono. Vediamo il motivo.

Ogni sito ed ogni sistema ha un suo metodo di calcolo di distanze e dislivello, questo perché gli algoritmi sono studiati per compensare errori di lettura del GPS con le caratteristiche del terreno. Normalmente questi algoritmi producono piccole differenze, ma non è sempre così. 

Gli algoritmi sono estremamente accurati dove ci sono dislivelli continui e fondo piuttosto uniforme, ma possono generare grandi discrepanze dove si hanno dislivelli positivi e negativi di pochi metri in pochi metri.

 

Ad esempio, se in 6 metri di tracciato si sale di 70 cm e si scende di 40 per poi risalire di di altri 40, ovvero il tipico terreno Carsico, i calcoli di approssimazione diranno che in quei 6 metri avrete fatto 60 cm di dislivello e non 110. Questo, su decine e decine di km crea discrepanze di anche 200-300 metri. 

 

 

 

 

Un altro elemento che influisce su questi dati è il numero di punti della traccia su cui vengono fatti questi calcoli. Prova a prendere una tua traccia qualsiasi, ridurla ad ad 1/3 o  1/5 dei punti originali, caricarla nuovamente e leggi il risultato. Sarà diverso da quello della traccia di partenza.

Una spiegazione dettagliata su come vengono “considerate” e certificate le distanze è riportata in questo articolo.


Semplificando al massimo:

  • Nelle altimetrie troverete i dati che vi sentirete nelle gambe e che il vostro GPS da polso probabilmente restituirà.
  • Nel regolamento trovate i numeri che derivano dall’algoritmo ufficiale di certificazione.

Già che stai leggendo questa pagina, a fine gara, dicci la tua. Abbiamo approssimato bene considerando il terreno carsico, oppure l’algoritmo generale andava bene lo stesso? Oppure abbiamo “sbagliato” entrambi?


 



Facebook