Un nuovo concetto di “100 miglia”: in ipertrail ha poco senso parlare di km e D+. Questa, più che essere una gara, è una prova di Resilienza. Con la R maiuscola.

Ipertrail “The wildest and most Resilient Endurance Run”

S1 Ipertrail

Distanza e Dislivello 167 km 6600 D+
Percorso segnato? NO, solo GPS
Data e Ora (anni pari) 4/01 h 22.00 e 5/01 h 8.00
Partenza/Arrivo: Visogliano, Trieste
Numero di ristori: 6 punti box + pasta party
Iscrizioni: Solo su invito
Prezzo: € 267
Tempo limite 48 ore

Un percorso mozzafiato, partendo da Gorizia, lungo la selva di Trnovo per toccare il Monte Nanos e tuffarsi verso il Golfo di Trieste. Il percorso cambia radicalmente ad ogni edizione

 Un percorso che riassume in sé tutte le varietà di paesaggio e di terreno, dalla secca roccia calcarea dolomitica alle cime innevate. Sezioni in cui la navigazione avviene a vista e con GPS lungo piste selvagge che portano poi a comodi e battuti sentieri. Ogni tratto è una sorpresa, ogni chilometro una sfida all’adattamento.
 

I sentieri sono marcati con i marcavia escursionistici, e l’uso del GPS è indispensabile.

Ipertrail rivoluziona il concetto di “autonomia”. I punti di ristoro sono ogni 20 km e sono costituiti da una cassa. In questa cassa i concorrenti decideranno cosa trovare: due buoni pasto per i punti di Golac e Brgod e equipaggiamento cibo e bevande fornite dal concorrente. Al punto di ristoro Ipertrail ci sarà personale disponibile per le emergenze ed il controllo, ma la gestione delle risorse sarà completamente a carico dei concorrenti. E’ vero che potrete scegliere cosa trovare ai ristori, ma è altrettanto vero che la scelta andrà fatta prima della gara e durante tutto il corso della gara dovrete sostenervi con quello che avete scelto di trovare. Questa è una gestione dell’attrezzatura e delle provviste simile a quella di una spedizione: va fatta con attenzione e senza sottovalutarne l’importanza. Per la preparazione di cibi e bevande calde sarà disponibile in uso un fornello da campo. Pianificare per tempo e non sbagliare la pianificazione: un elemento chiave nelle gare lunghe. Tutto va deciso prima, e le decisioni devono far fronte agli imprevisti. Questo è ipertrail.Soli, in autonomia, ma sempre al sicuro. Ogni occorrente sarà monitorato costantemente, 24 ore su 24, via satellite dall’organizzazione, pronta ad intervenire in caso di difficoltà. Un servizio di soccorso Ipertrail a chiamata satellitare sarà disponibile per i concorrenti della gara in modo da garantire la sicurezza pur senza alterare lo spirito di avventura di una sfida estrema come Ipertrail. Ma non solo! Se vi perderete ed uscirete dal sentiero tracciato lo sapremo quasi in tempo reale, e vi avvertiremo con un messaggio!

Ipertrail prima di essere una corsa è strategia. Vince il più veloce ed il più abile. Non il più veloce e basta. Parti quando vuoi, decidi la tua strategia di gara. Il cronometro parte con te.

Ipertrail Individuale o in team

Il modo migliore per vivere questa esperienza è partecipare ad  Ipertrail in team. Le squadre avranno una classifica separata.

  1. La squadra Ipertrail non si deve mai separare, pena la squalifica.
  2. La squadra Ipertrail deve avere un caposquadra che è responsabile del gruppo: è il caposquadra a ad effettuare la valutazione sull’idoneità dei membri del team.
  3. Non è necessario quindi presentare i singoli curriculum.
  4. Sono ammesse squadre da 2 o 3 o 4 membri. In tutti i casi almeno 2 membri devono arrivare alla fine, al fine della validità della prova.
  5. I ritiri devono essere fatti esclusivamente presso i punti di ristoro e controllo e comunicati tempestivamente.
  6. Il team avrà 1 cassa per il caposquadra, gli altri membri potranno spedire una borsa a testa di massimo 40 Litri (si raccomanda una borsa resistente all’umidità)

 

Pronto a correre?

Pre-Iscriviti