fbpx

MENU

Regolamento La Corsa della Bora 2025

 

Articolo 1 – DEFINIZIONE DELLE GARE e ORGANIZZAZIONE

L’ASD SentieroUNO è un’organizzazione no-profit che organizza le gare in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e i comuni coinvolti. Gli eventi sono organizzati senza scopo di lucro, ma con l’intento di promuovere il territorio, lo sport e i valori del trail running. Questi principi costituiscono il fondamento delle competizioni, e le decisioni della direzione di gara sono sempre guidate da essi. Le competizioni offrono punti qualificanti per i circuiti ITRA e UTMB e sono sotto l’egida del CONI e dell’AICS. Questo regolamento è stato redatto il 21 marzo 2024.

 


 

Articolo 2 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare a un evento S1 Competitivo è necessario:

  1. Essere pienamente consapevoli della lunghezza e specificità della gara e possedere un allenamento adeguato.
  2. Avere acquisito, prima della gara, una reale capacità di autonomia personale in montagna che consenta di gestire eventuali problemi relativi a questo tipo di gara e, in particolare:
    • Essere in grado di affrontare autonomamente, senza aiuto esterno, condizioni climatiche che possono essere molto difficili a causa dell’altitudine (notte, vento, freddo, nebbia, pioggia o neve);
    • Essere in grado di gestire, in autonomia, complicazioni fisiche o mentali causate da estrema stanchezza, disturbi gastrointestinali, dolori muscolari o articolari, piccoli infortuni, etc.
    • Essere pienamente consapevoli che il ruolo dell’organizzazione non è di assistere i corridori nella gestione dei loro problemi e che, in un’attività di montagna, la sicurezza dipende soprattutto dalla capacità del concorrente di adattarsi ai problemi incontrati o prevedibili.
    • Informare e sensibilizzare i propri accompagnatori sul rispetto dei luoghi, delle persone e delle regole della corsa.
    • Avere un certificato medico agonistico valido per atletica leggera, sci di fondo, triathlon, ciclismo o nuoto, per i soli cittadini italiani e per i non cittadini italiani iscritti in Italia a una federazione o ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.

 


 

Articolo 3 – QUOTE DI ISCRIZIONE

Gli eventi SentieroUNO sono non profit e mirano a promuovere il territorio e lo spirito del trail running. Per questo motivo, l’organizzazione ha deciso di offrire la massima flessibilità nelle iscrizioni, con una quota base che include i servizi essenziali di gara e permette di aggiungere, a discrezione del partecipante e secondo le sue possibilità economiche, servizi e opzioni aggiuntive. La quota base fissa il costo della gara al prezzo del 2016, pari a 1 euro al km. Questa quota prevede 5 fasce di aumento del prezzo del 10%, definite come segue: Fascia 1, dal 01/04 al 01/06; Fascia 2, dal 01/06 al 31/08; Fascia 3, dal 31/08 al 31/10; Fascia 4, dal 01/11 al 15/12; Fascia 5, dal 01/12 al giorno prima della gara. Le fasce di prezzo saranno applicate fino all’esaurimento dei posti disponibili per ogni gara. Il numero di posti disponibili è indicato sulla pagina della gara.

 


 

Articolo 4 – SERVIZI INCLUSI NELLA QUOTA BASE DI ISCRIZIONE

COSA È INCLUSO

  • Pettorale
  • Accesso ai punti di ristoro
  • Assistenza medica
  • Medaglia finisher

COSA NON È INCLUSO

  • Assicurazione per l’annullamento, con o senza motivazioni, da parte del concorrente. Disponibile nella propria area corridore.
  • Assicurazione personale per trattamento infortuni post-ospedalizzazione.
  • Trasporto tramite navetta alla linea di partenza o dopo la gara. Disponibile nella propria area corridore.
  • Servizi accessori prenotabili su richiesta: foto, spedizione di materiali, pacco gara, vestiario tecnico, alloggio e pasti pre e post gara, consegna delle sacche alla linea di partenza, servizio taxi personale.

 


 

Articolo 5 – TRASEFRIMENTO E ANNULLAMENTO DA PARTE DEL CONCORRENTE

È consentito, a titolo gratuito, il trasferimento della quota base ad altri eventi S1 o all’anno successivo, entro e non oltre 30 giorni dall’inizio dell’evento. Non sono previsti rimborsi in denaro, ma è possibile il trasferimento della quota secondo le condizioni stabilite in fase di iscrizione. Altre forme di trasferimento e assicurazione sono disponibili sottoscrivendo opzioni extra.

 


 

Articolo 6 – SEMI AUTOSUFFICIENZA

È essenziale rispettare il principio di gara individuale in semiautosufficienza. La semiautosufficienza è definita come la capacità di essere autonomi tra due punti di ristoro, sia in termini di alimentazione sia per quanto riguarda il materiale e la sicurezza, ed essere capaci di adattarsi a eventuali problemi imprevisti o prevedibili (condizioni meteorologiche avverse, problemi fisici, infortuni…). Questo principio si basa sulle seguenti regole:

  • Il concorrente deve portare con sé tutto il materiale obbligatorio per l’intera durata della gara (vedere il paragrafo EQUIPAGGIAMENTO). Questo materiale deve essere trasportato nello zaino, che deve rimanere lo stesso per tutto il percorso. In qualsiasi momento, i commissari di gara possono effettuare controlli dello zaino e del suo contenuto. Il concorrente è tenuto a sottoporsi a questi controlli con cordialità, altrimenti sarà soggetto a esclusione dalla gara.
  • I punti di ristoro offrono bevande e cibo da consumare sul posto. Gli organizzatori forniscono solo acqua o bevande energetiche per riempire borracce o camelbak. Lasciando un punto di ristoro, il corridore deve assicurarsi di avere la quantità di cibo e bevande necessaria per raggiungere il successivo punto di ristoro.
  • L’assistenza personale è consentita solo nei punti di ristoro.
  • L’assistenza medica da parte di un membro della squadra del corridore è severamente vietata. Sono permesse solo cure minori, come massaggi o trattamenti di vesciche, a condizione che il corridore rimanga seduto su una sedia e non sdraiato.
  • È proibito essere accompagnati o accompagnare lungo qualsiasi parte del percorso da una persona non iscritta alla gara, eccetto nelle aree vicino ai punti di assistenza. Un partecipante che si fa accompagnare durante la gara viola il principio della semiautonomia. I commissari di gara o i membri dello staff che assistono a questa violazione sono autorizzati a sanzionare il partecipante per garantire il rispetto delle regole.

I corridori non sono autorizzati a partecipare con un cane o qualsiasi altro animale, inclusi gli animali di servizio, senza una previa autorizzazione ottenuta dopo una valutazione caso per caso.

 


 

Articolo 7 – EQUIPAGGIAMENTO

Per motivi di sicurezza, ogni partecipante deve portare con sé tutti gli elementi elencati nella sezione del materiale obbligatorio indicata sulla pagina web relativa alla propria distanza. È necessario avere con sé tutto il materiale per l’intera durata della gara, anche se non viene utilizzato. Durante la gara, verranno effettuati controlli, sia organizzati che casuali, del materiale. I corridori che non possiedono tutto l’equipaggiamento obbligatorio saranno soggetti a penalità, che possono arrivare fino alla squalifica (vedi PENALITÀ). È importante notare che l’elenco del materiale obbligatorio include articoli essenziali che ogni corridore deve portare. Non si dovrebbe optare per gli indumenti più leggeri possibili; al contrario, è consigliato avere abbigliamento che offra adeguata protezione in montagna e lungo il percorso contro condizioni meteorologiche avverse (freddo, vento, pioggia battente e neve), assicurando così maggiore sicurezza e una migliore performance. Se il concorrente decide di utilizzare i bastoncini, deve portarli con sé per tutta la durata della gara. È proibito partire senza bastoncini e recuperarli lungo il percorso. Non è possibile depositare i bastoncini nella borsa degli effetti personali per ragioni di sicurezza e integrità sia della propria borsa che di quelle altrui. In caso di domande sul materiale obbligatorio, si invita a contattare l’organizzazione. L’uso di cuffie per ascoltare musica è tollerato, purché ciò avvenga in sicurezza. Tuttavia, è obbligatorio rimuovere le auricolari quando si attraversano le strade, così come in prossimità di qualsiasi checkpoint e dei membri della squadra di sicurezza.

 


 

Articolo 8 – PETTORALE

È possibile ritirare il pettorale di altri concorrenti previa compilazione, da parte del delegante, dei campi di delega al ritiro presenti nell’area concorrente. Il pettorale deve essere indossato, possibilmente, sulla parte anteriore del corpo (petto o ventre) e rimanere sempre visibile per tutta la durata della gara. Pertanto, deve essere sempre posizionato sopra i vestiti e può essere fissato sullo zaino o su una gamba, in modo da garantire la perfetta visibilità. I nomi e i loghi degli sponsor non devono essere modificati né nascosti. Il pettorale è indispensabile per accedere alle navette dell’organizzazione, ai punti ristoro, ai punti medici, alle sale riposo, alle docce, alle aree di deposito e recupero sacchi, ecc.

 


 

Articolo 9 – SACCHI PERSONALI

Le borse e le sacche personali vengono custodite in un’area video sorvegliata, ma gestita autonomamente dai concorrenti, che si occupano personalmente del deposito e del ritiro delle proprie sacche. Le borse devono essere ritirate entro e non oltre 2 ore dalla conclusione della gara. L’organizzazione si impegna a garantire il rientro delle sacche nell’area di arrivo, a patto che queste siano state depositate secondo le indicazioni fornite. I bastoncini non possono essere trasportati dall’organizzazione. Non sono ammesse contestazioni riguardanti il contenuto delle sacche, in quanto non viene verificato, di conseguenza, l’organizzazione non ne assume la responsabilità. Si sconsiglia di depositare oggetti di valore nelle sacche e si raccomanda di tenere articoli da toeletta e cambi di vestiti presso il proprio alloggio. Per alcune distanze, può essere disponibile l’opzione di consegna delle sacche sulla linea di partenza; questo servizio è prenotabile con un supplemento dalla propria area corridore. Informazioni dettagliate sugli orari, le modalità e i luoghi di consegna delle sacche sono disponibili sulla pagina della gara.

 


 

Articolo 10 – DOCCE

È disponibile un servizio di docce al termine della gara. L’organizzazione non si assume responsabilità per oggetti lasciati negli spogliatoi o nei guardaroba; per motivi igienici e di sicurezza, al termine della gara, gli oggetti lasciati verranno rimossi.

 


 

Articolo 11 – NAVETTE

Le navette possono essere prenotate al momento dell’iscrizione, entro i termini specificati nel modulo di iscrizione. Il giorno prima dell’inizio della gara, verrà inviato via email il numero e il riferimento della navetta assegnata. Non è possibile acquistare biglietti per le navette il giorno della partenza. Le prenotazioni sono personali e garantiscono un posto assegnato.

 


 

Articolo 12 – RISPETTO DELL’AMBIENTE

Iscrivendosi a un evento S1, i partecipanti si impegnano a rispettare l’ambiente e gli spazi naturali attraversati. In particolare:

  • È assolutamente vietato gettare rifiuti lungo il percorso (tubetti di gel, carte, rifiuti organici, imballaggi di plastica, ecc.). Nei punti di ristoro sono disponibili pattumiere dove i concorrenti possono smaltire i rifiuti. I Commissari di Gara effettuano controlli a sorpresa sul percorso.
  • I partecipanti devono conservare i rifiuti e gli imballaggi fino a raggiungere le apposite pattumiere nei punti di ristoro. L’organizzazione invita i concorrenti a munirsi di un sacchetto per trasportare i rifiuti.
  • È obbligatorio seguire i sentieri segnalati, evitando di prendere scorciatoie. Tagliare un sentiero causa danni all’erosione e all’ambiente.
  • Non verranno distribuiti utensili monouso (posate, tazze, piatti) nelle aree di assistenza e nei ristori, per ridurre l’uso di plastica sia da parte dei corridori che dei volontari. Pertanto, si invita a portare i propri utensili per consumare cibo caldo nei punti di ristoro.

 


 

Articolo 13 – RISTORI

I punti di ristoro offrono bevande e cibo da consumarsi sul posto. Gli organizzatori forniscono esclusivamente acqua o bevande energetiche per riempire borracce o sacche d’acqua. Lasciando un punto di ristoro, il corridore deve assicurarsi di avere con sé la quantità di cibo e bevande necessaria per raggiungere il successivo punto di ristoro. Solo i concorrenti con pettorale ben visibile hanno accesso ai ristori. L’elenco dei punti di ristoro e dei prodotti disponibili è pubblicato sul sito web dell’evento e nella guida del corridore.

 


 

Articolo 14 – CHECKPOINT/PUNTI DI CONTROLLO

Controlli verranno effettuati in tutti i punti ristoro e in alcuni punti di soccorso. Lungo il percorso sono previsti anche punti di controllo a sorpresa, oltre a quelli dei ristori e dei punti di soccorso. La loro ubicazione non viene comunicata.

 


 

Articolo 15 – SEGNALETICA E TRACCIATURA

Per facilitare la visibilità notturna, le bandierine segnaletiche sono dotate di elementi riflettenti che riflettono la luce delle lampade frontali. ATTENZIONE: se le segnalazioni non sono più visibili, è necessario tornare sui propri passi! Nel rispetto dell’ambiente, vengono utilizzate marcature in gesso colorato lungo i sentieri. I percorsi sono segnalati, per le gare che lo prevedono, con nastri, frecce, segni di vernice o cartelli. È comunque responsabilità del concorrente:

  • Essere consapevole che gran parte dei percorsi si svolge su sentieri e piste forestali dove sono possibili deviazioni improvvise. È quindi indispensabile prestare attenzione alla segnaletica e, in caso di segnalazioni non visibili, tornare indietro fino all’ultimo segno di tracciatura visibile per verificare di non aver mancato un bivio.
  • Gli incroci sono segnalati, ove possibile, con cartelli e frecce: un segno prima dell’incrocio, uno immediatamente dopo e un ulteriore segno di conferma.
  • È raccomandato scaricare sempre le tracce GPX, anche per le gare con segnaletica, studiare il percorso e utilizzare esclusivamente il file fornito via email automatica prima della gara. Questa versione include eventuali piccole modifiche dell’ultimo minuto.
  • In caso di maltempo e nebbia, è richiesta un’attenzione maggiore, in quanto pioggia, neve o nebbia possono ridurre significativamente la visibilità delle segnalazioni. Questo principio si applica analogamente alla guida.

 


 

Articolo 16 – SOCCORSO E ASSISTENZA MEDICA

Lungo il percorso sono presenti diverse stazioni di soccorso, collegate via radio o telefono con il quartier generale della gara (PC corsa). Un team di controllo medico sarà attivo presso il PC corsa o lungo il percorso per tutta la durata dell’evento. Queste postazioni hanno lo scopo di assistere chiunque necessiti di aiuto medico. È responsabilità di ogni corridore in difficoltà o ferito richiedere assistenza:

  • Recandosi presso un punto di soccorso
  • Chiamando il numero di assistenza sul pettorale
  • Chiedendo a un altro corridore di allertare i soccorsi
  • Inviando un messaggio WhatsApp al numero indicato sul pettorale. Ogni corridore è tenuto ad assistere le persone in pericolo e a segnalare la necessità di soccorso. In caso di impossibilità a contattare il centro di controllo della corsa e solo in situazioni di emergenza assoluta, è possibile chiamare direttamente i servizi di emergenza, utilizzando i numeri di emergenza specifici di ogni Stato, indicati nella guida del corridore. Vari fattori legati all’ambiente e alla gara possono prolungare l’attesa per ricevere aiuto; pertanto, la sicurezza dipende dalla qualità dell’equipaggiamento nel proprio zaino di gara.

Il personale medico, paramedico, i soccorritori e le guide, così come ogni individuo designato dalla direzione di gara, hanno l’autorità di:

  • Obbligare al ritiro qualsiasi concorrente giudicato inadatto a proseguire la gara
  • Richiedere l’utilizzo del materiale obbligatorio
  • Evacuare con qualsiasi mezzo i corridori ritenuti in pericolo
  • Indirizzare i pazienti verso l’assistenza medica più appropriata Accettando l’assistenza, il corridore si sottomette all’autorità del personale medico e accetta le loro decisioni. Il trattamento mediante flebo comporta l’obbligo di ritirarsi dalla gara. Un’infermeria sarà disponibile all’arrivo per i corridori con problemi di salute, con assistenza basata sulla discrezionalità dello staff medico. È obbligatorio rimanere sul percorso segnato, anche per dormire, e allontanarsi volontariamente dal percorso esclude la responsabilità dell’organizzazione.

 

Articolo 17 – TEMPO MASSIMO E CANCELLI ORARI

Le barriere orarie (tempi massimi) per lasciare i punti di ristoro sono disponibili sul sito web dell’evento. Eventuali modifiche saranno comunicate tramite SMS e WhatsApp. Con partenze in più scaglioni, i tempi massimi autorizzati e le barriere orarie sono uguali per tutti e calcolati per permettere di raggiungere il traguardo entro il tempo massimo, inclusi eventuali fermate. Per continuare la gara, è necessario lasciare il punto di controllo prima del limite di tempo, indipendentemente dall’orario di arrivo. I corridori che si ritirano, sono fermati o superano le barriere orarie non possono proseguire, il loro pettorale sarà tagliato, e saranno trasportati alla zona principale dall’organizzazione. Le barriere orarie e i limiti di tempo sono specificati sul sito web dell’evento.

 


 

Articolo 18 – RITIRI E TRASPORTO AL BORA VILLAGE

Il concorrente può ritirarsi dalla gara esclusivamente presso un checkpoint, salvo casi di infortunio occorsi lungo il percorso. È necessario informare il responsabile del checkpoint o segnalare l’intenzione di ritirarsi tramite WhatsApp, oltre a notificare il numero di assistenza. In caso di ritiro in un tratto tra due checkpoint, il concorrente deve raggiungere il più vicino e comunicare il proprio ritiro al responsabile. È indispensabile conservare il pettorale, che funge da lasciapassare per l’accesso a navette, pasti, infermeria, ecc. Il rientro può avvenire secondo le seguenti modalità:

  • Autobus per il ritorno sono disponibili da alcuni punti di ristoro, identificati con il simbolo «bus» sulle mappe e sulle tabelle dei passaggi, per portare i concorrenti ritirati alla zona di arrivo.
  • I concorrenti che si ritirano presso un posto di soccorso o un punto di ristoro non servito dalla navetta, ma in condizioni di salute che non necessitano di trasporto d’emergenza, devono raggiungere il punto di rientro più vicino il più rapidamente possibile e autonomamente.
  • Per quanto riguarda i punti di ristoro o di soccorso accessibili in auto o 4×4:
    • Al momento della chiusura del checkpoint, l’organizzazione può provvedere al rientro dei concorrenti ritirati, in base alla disponibilità dei mezzi.
    • In caso di condizioni meteorologiche avverse che richiedano l’interruzione totale o parziale della gara, l’organizzazione si impegna a organizzare il rientro dei concorrenti nel minor tempo possibile.

 


 

Articolo 19 – RIPOSO

Durante la corsa, i corridori avranno a disposizione aree di riposo presso alcuni punti di ristoro, come indicato nella pagina dell’evento. Coloro che hanno completato la gara e desiderano prolungare il loro soggiorno dovranno provvedere autonomamente al proprio alloggio.

 


 

Articolo 20 – CLASSIFICHE E PREMI

Per ogni gara viene redatta una classifica generale per la categoria maschile e per quella femminile. Le categorie o le posizioni che ricevono premi sono dettagliate sulla pagina web dedicata alla specifica distanza.

I premi non ritirati dal vincitore durante la premiazione, verranno assegnati, in ordine di non ritiro, agli ultimi concorrenti. Verrà specificato che si tratta di un premio gentilmente ceduto dalla persona che non ritira a favore degli ultimi ad arrivare. Non sono ammesse deleghe per alcun motivo.

Il principio è che se i primi vanno premiati per la velocità, gli ultimi vanno premiati per la perseveranza.

Il premio è un riconoscimento: viene assegnato per un merito e chi lo riceve ringrazia l’organizzazione e gli sponsor che hanno reso possibile l’evento, motivo per il quale tutti i premi non ammettono ritiri per delega.


 

Articolo 21 – PENALITÀ E SQUALIFICA

In caso di violazione delle regole, i direttori di gara, i commissari e i responsabili dei punti di ristoro/checkpoint hanno il diritto di applicare immediatamente una penalità seguendo questa tabella:

  • Taglio del percorso: a discrezione della Direzione di gara
  • Assenza del materiale obbligatorio di sicurezza (quantità minima d’acqua, giacca impermeabile con cappuccio, lampada frontale, coperta termica, smartphone): Squalifica
  • Rifiuto di sottoporsi al controllo del materiale obbligatorio: Squalifica
  • Smartphone spento o in modalità aereo: Penalità di 15 min
  • Abbandono di rifiuti o mancato uso delle toilette organizzate (atto volontario) da parte di un concorrente o del suo staff/assistente: Penalità di 60 min
  • Mancato rispetto delle persone (organizzazione o altri concorrenti). Nota: anche un partecipante i cui sostenitori/assistenti si comportino in modo incivile o rifiutino di rispettare le decisioni dell’organizzazione sarà penalizzato: Squalifica
  • Mancato soccorso a una persona in difficoltà (che necessita di cure): Squalifica
  • Assistenza fuori dalle zone autorizzate: Penalità di 60 min
  • Accompagnamento sul percorso fuori dalle zone di tolleranza indicate vicino ai punti di ristoro: Penalità di 15 min
  • Scorrettezza (es: uso di mezzi di trasporto, condivisione del pettorale, ecc.): Squalifica immediata e a vita
  • Pettorale non visibile: Penalità di 15 min
  • Pettorale indossato in modo non conforme: Penalità di 15 min (durante la quale il concorrente deve sistemare il pettorale correttamente)
  • Comportamento pericoloso (es: bastoncini con punte non protette rivolti verso altri concorrenti o spettatori): Penalità di 15 min
  • Assenza di microchip per il cronometraggio: A discrezione della Direzione di gara
  • Mancato passaggio da un checkpoint: A discrezione della Direzione di gara
  • Rifiuto di obbedire a un ordine o mancanza di rispetto verso la Direzione di gara, un Commissario di gara, un responsabile di checkpoint, un medico, un soccorritore o il personale di gara: Squalifica
  • Rifiuto di un controllo antidoping: Il concorrente viene trattato come se fosse risultato positivo al doping
  • Partenza da un checkpoint oltre il tempo limite: Squalifica
  • Uso di bastoncini non portati fin dall’inizio della gara: Penalità di 60 min

 


 

Articolo 22 – PARTECIPAZIONE FRAUDOLENTA ALLA GARA

Chiunque venga trovato a partecipare alla gara senza un regolare pettorale e iscrizione, oltre a essere considerato responsabile di danni a persone o cose, compreso se stesso, sarà soggetto a sanzioni sportive da parte degli organi federali e potrà incorrere in sanzioni penali per il reato di “furto” (art. 624 c.p.). Analogamente, chi partecipa con un pettorale falso o assegnato ad un’altra persona, oltre a essere ritenuto responsabile per eventuali danni, subirà sanzioni sportive e potrà essere soggetto a sanzioni penali per i reati di “furto” (art. 624 c.p.) e/o “truffa” (art. 640 c.p.). Lo stesso vale per l’atleta regolarmente iscritto che cede il proprio pettorale ad un’altra persona. Chi si rende colpevole di partecipazione fraudolenta sarà inoltre soggetto a sanzioni per il reato di “inosservanza dei provvedimenti delle Autorità” (art. 650 c.p.).

 


 

Articolo 23 – RECLAMI

Qualsiasi reclamo relativo alle classifiche deve essere inviato all’organizzazione via e-mail entro due ore dall’arrivo del concorrente, accompagnato da una cauzione di 100 euro, che sarà restituita al termine della procedura. Altri tipi di reclami devono essere inoltrati all’organizzazione via email entro 3 giorni dalla conclusione dell’evento.

 


 

Articolo 24 – CONDIZIONI ECCEZIONALI

Se le circostanze lo richiedono, l’Organizzazione si riserva il diritto di modificare, in qualunque momento, i percorsi, gli orari di partenza, le barriere orarie, la posizione dei checkpoint e dei ristori, oltre a tutti gli aspetti finalizzati al corretto svolgimento delle gare. In caso di forza maggiore, condizioni climatiche particolarmente sfavorevoli o qualsiasi altra circostanza che possa compromettere la sicurezza dei partecipanti, l’organizzazione si riserva il diritto di:

  • Modificare l’orario di partenza
  • Modificare le barriere orarie
  • Posticipare la data di partenza
  • Adattare l’itinerario delle gare
  • Annullare una gara prima o dopo l’inizio dell’evento
  • Interrompere una gara già iniziata

 


 

Articolo 25 – DIRITTI DI IMMAGINE

Tutti i partecipanti rinunciano espressamente a rivendicare i propri diritti di immagine durante l’evento, così come rinunciano a ogni forma di ricorso contro l’Organizzazione e i suoi partner per l’utilizzo della propria immagine. Solo l’Organizzazione può concedere i diritti di immagine ai media, esclusivamente attraverso documentazione appropriata. S1 TRAIL, la Corsa della Bora e S1 sono marchi registrati. Qualsiasi comunicazione relativa all’evento o l’uso di immagini dello stesso deve rispettare il nome dell’evento, i marchi registrati e deve essere autorizzata ufficialmente dall’organizzazione.

 


 

Articolo 26 – SPONSOR PERSONALI

I corridori sponsorizzati o che utilizzano il marchio di terze parti a scopo promozionale devono limitare l’uso di tale marchio ai propri abiti e attrezzature durante la competizione. Non è consentito portare lungo il percorso di gara altri oggetti, quali bandiere, striscioni o poster, senza una specifica autorizzazione scritta dalla direzione di gara. Violazioni di questa norma possono comportare penalità stabilite a discrezione dei direttori di gara.

 


 

Articolo 27 – ESPRESSIONE POLITICA

Durante l’evento è proibito proclamare, mostrare o esibire messaggi politici o religiosi, così come immagini ad essi correlate.

 


 

Articolo 28 – ASSICURAZIONE

L’organizzatore ha stipulato un’assicurazione di responsabilità civile per l’intera durata dell’evento. Tale assicurazione copre le conseguenze finanziarie della responsabilità dell’organizzatore, dei suoi dipendenti e dei partecipanti. Inoltre, è stata sottoscritta una polizza aggiuntiva per il primo soccorso dei concorrenti, che copre le spese mediche fino all’ospedalizzazione e al primo intervento.

 


 

Articolo 29 – PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Conformemente al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD UE 2016/679), tutti i partecipanti hanno il diritto di accedere e correggere i dati che li riguardano. I dati vengono raccolti durante l’iscrizione a una delle gare dell’ASD SentieroUNO per scopi organizzativi, in particolare per identificare ogni singolo partecipante al fine di fornirgli, prima, durante o dopo l’evento, informazioni relative alla sua partecipazione. Tutti i dati dei corridori sono conservati per un periodo di 10 anni, rinnovabile ad ogni iscrizione, in linea con il periodo di conservazione legale del certificato medico di idoneità all’atletica leggera o della licenza sportiva. Dopo questo periodo di 10 anni, e senza l’esplicito consenso del partecipante, tutti i dati verranno cancellati tranne cognome, nome, data di nascita, sesso e nazionalità per mantenere le classifiche. I partecipanti possono accedere ai propri dati personali attraverso il loro spazio riservato, accessibile tramite il link di iscrizione o via e-mail all’indirizzo: [email protected]. Qualsiasi richiesta di accesso o modifica dei dati personali sarà elaborata nel più breve tempo possibile, entro un massimo di 1 mese dalla ricezione della richiesta.

 


 

Articolo 30 – RECLAMI

Eventuali reclami derivanti dall’iscrizione di un partecipante a una delle gare dell’ASD SentieroUNO devono essere inviati a [email protected].

  


Newsletter

No Spam !!! News Corsa della Bora

Whatsapp
1
Scan the code
Ciao 👋 Živjo 👋 Hello 😊