MENU

Escursioni lungo i sentieri segnati Soča Ultra e Walk of Peace

Tra il 6 e l’8 gennaio 2023 sul Carso e Goriziano si svolgerà La corsa della bora. Nella parte slovena il percorso della corsa seguirà per la maggior parte il Walk of Peace dalle Alpi all’Adriatico, perciò il 7 gennaio saranno disponibili anche due tratte per escursioni individuali e due visite guidate gratuite.

CERJE‒VOLČJI GRAD, 20 KM

WALK OF PEACE SUL CARSO

Il trasporto proprio.

GPX ↓

SOLKAN‒SABOTIN/SABOTINO13 KM

SABOTIN ‒ PARCO DELLA PACE

Il trasporto proprio.

Lʼitinerario circolare.

GPX ↓

Visite guidate gratuite

NOVA GORICA

START ULTRA 100 MIGLIA – SOČA ULTRA

Visita guidata gratuita a Nova Gorica, una città giovane con un ricco patrimonio culturale.
Sabato, 7.1.2023 alle 10.30
Durata, lunghezza: 2 h (4,5 km)
Partenza e destinazione: Piazza Bevkov trg (presso il modello di Nova Gorica)
È obbligatoria l’adesione anticipata sino al 6 gennaio 2023 alle 12.00!

Il percorso vi porterà attraverso Bevkov trg (la storia della giovane città di Nova Gorica), con il monumento al primo aviatore Edvard Rusjan, alla parte opposta della città fino al monastero di Kostanjevica, che può vantarsi della biblioteca di Škrabec e del sepolcro degli ultimi eredi della casa reale francese dei Borboni, fino a Piazza Transalpina/Trg Evrope, dove si intreccia la storia Borderless GO! 2025.

Informazioni e prenotazioni:
Zavod za turizem Nova Gorica in Vipavska dolina
TIC Nova Gorica

Tel. +386 5 330 46 00
E-Mail: [email protected]

MONUMENTO ALLA PACE DI CERJE E GROTTA PEČINKA
CONOSCERE IL RICCO PATRIMONIO STORICO E CULTURALE LUNGO IL WALK OF PEACE SUL CARSO

Sabato, 7.1.2023 alle 11.00
Duratalunghezza: 2.30 h (percorso ad anello di 4,5 km)
Partenza: parcheggio presso il Monumento alla Pace di Cerje
È obbligatoria l’adesione anticipata!

Venite a scoprire lʼarea di approvvigionamento ipogea nella Grotta Pečinka ed il faro sollevabile che veniva utilizzato per verificare cosa accadeva sul campo di battaglia durante il fronte dellʼIsonzo. Sedetevi sul trono in pietra del generale Boroević, il Leone dellʼIsonzo, che nella Grande Guerra difese il confine occidentale e gran parte del territorio dellʼodierna Slovenia. Tutto il patrimonio bellico, conservatosi nei luoghi originari, costituisce oggi parte di Walk of Peace dalle Alpi allʼAdriatico.

Lʼavventura attraverso la storia inizia presso il Monumento alla Pace di Cerje con la proiezione del film La guerra nel Kras (1915‒1918), per poi proseguire con l’accompagnamento di una guida. La fortificazione in pietra si presenta alla stregua di una macchina del tempo, offrendo scorci sui diversi periodi cruciali del paese, principalmente le due guerre mondiali, seguite da quella per lʼindipendenza della Slovenia. La piattaforma panoramica è il simbolo che auspica un futuro luminoso.
Si scende nuovamente dalla cima del Monumento alla Pace sulla solida terra, dove durante la Grande Guerra, secondo dati storici, perse la propria vita il maggior numero di soldati sloveni. La successiva fermata, altrettanto interessante, è il trono di Boroević, dedicato al celebre Leone dellʼIsonzo, come venne soprannominato il comandante austro-ungarico. Il piano di svolta di Boroević per il fronte dellʼIsonzo ebbe successo e portò allʼultima, Dodicesima Battaglia e ad un esito finale inaspettato con la sconfitta dellʼesercito italiano.
Poi si scende nel sottosuolo, dove si nasconde una spaziosa grotta carsica – Grotta Pečinka – con 22 metri di dislivello ed una lunghezza di 150 metri. Nella grotta furono scoperti resti di civiltà preistoriche, oggi invece racconta la storia della Grande Guerra. Un reparto speleologico di genieri che contava 500 uomini fu fondato dallʼesercito austro-ungarico per sfruttare al meglio le grotte e le voragini naturali. Esplorarono e sistemarono centinaia di grotte. Durante la Grande Guerra la Grotta Pečinka fu utilizzata come rifugio per i soldati. Oggi è visitabile solamente accompagnati da una guida. Si possono vedere i letti a castello che furono utilizzati dai soldati per riposare e le cabine per gli ufficiali. La grotta fu dapprima nelle mani dellʼarmata austro-ungarica, poi passò agli italiani e vi rimase fino alla fine di ottobre 1917 quando, dopo 29 mesi, le battaglie sul fronte dellʼIsonzo cessarono. La visita si conclude al Monumento alla Pace dove potrete godere del panorama ed abbandonarvi alla quiete della natura circostante.

Informazioni e prenotazioni:
Turizem Miren-Kostanjevica
Tel. + 386 31 310 800
E-Mail: [email protected]

Tutte le informazioni sull’evento e i moduli per la prenotazione sono disponibili all’indirizzo:
https://www.s1trail.com/

Foto: (1) Archivio S1-La Corsa della Bora; (2-3) Gregor Bizjak; (5) Miren Kras; (6) Schirra/Giraldi, PromoTurismoFVG; (4, 7) Simon Kovačič

Condividi

Share on Facebook
Share on Twitter
Email
WhatsApp

newsletter S1, niente spam

LA CORSA DELLA BORA

Il Paradiso per il Running e il Trail Running invernale, la meta ideal per gli amanti della corsa: un tracciato spettacolare, con continue variazioni di panorama e di fondo. Uno scenario unico che racchiude in se le caratteristiche dell’alta montagna, ma in riva al mare.

Newsletter

No Spam !!! News Corsa della Bora